CIVICO 34: IL NUOVO PROGETTO ANFFAS MACERATA SULLA LEGGE “DOPO DI NOI“ 112/2016

Vita nuova per Paolo M., Paolo S., Mariano R. e Luca T. che, dal 2 marzo, andranno ad abitare in un bellissimo appartamento in via Vanvitelli 34, all’interno degli spazi dell’Anffas Macerata, interamente ristrutturato, realizzato secondo specifici criteri di accessibilità, dotato di attrezzature e arredi funzionali per l’acquisizione delle autonomie domestiche quotidiane.

Sono quattro giovani con disabilità intellettiva che da anni, a seguito della scomparsa dei genitori e/o per situazioni diverse, vivono nella Coser (Comunità socio educativa riabilitativa) gestita da Anffas Macerata ma ora, grazie alle innovazioni ed ai fondi introdotti dalla legge 112/2016 sul “Dopo di Noi”  e affiancati da Ambito territoriale n.15 sono diventati protagonisti del loro futuro e hanno scelto dove e con chi abitare per iniziare una vita indipendente, seppur in un ambiente relativamente protetto.

“Siamo partiti – spiega Marco Scarponi, presidente Anffas Macerataproprio dal mettere al primo posto la persona (non la sua disabilità) con le sue aspettative, prospettive e interessi. Abbiamo, allora, iniziato – continua – a chiederci cosa si aspettano da Anffas i nostri ospiti e abbiamo chiesto ad alcuni di loro quali siano i desideri, gli aspetti da tenere in considerazione nell’aiutarli a realizzare il loro futuro ORA in cui possiamo accompagnarli in vista del DOPO, cioè quando noi non ci saremo più”.

Anffas è stata fino ad ora per gli adulti che necessitano di una presa in carico globale e continuativa, una famiglia e un luogo sicuro in cui vivere.

Per quattro di loro dal 2 marzo Anffas offre una vera e propria casa in cui svolgere una vita per molti aspetti indipendente. Saranno coadiuvati da operatori che li hanno seguiti nel passaggio dalla comunità alloggio, in cui hanno vissuto finora, al nuovo appartamento arredato con design funzionale e in cui, grazie alla domotica, molti gesti di vita quotidiana saranno ancora più semplici.

CIVICO 34 è una garanzia “durante noi” in vista del “Dopo di Noi”.

Dal 2 marzo anche Paolo M., Paolo S., Mariano e Luca impareranno a usare il proverbio “A casa sua ognuno è re” grazie al progetto CIVICO 34, uno dei tanti percorsi di vita che, attraverso strumenti scientifici, permette alle persone con disabilità di autodeterminarsi e di compiere scelte consapevoli e ricche di soddisfazioni. Per inaugurare la loro nuova casa, vi invitano il 2 marzo nella sede Anffas di Macerata di Via Vanvitelli dove alle 10,30 nel Salone Polivalente verrà presentato il progetto CIVICO 34, alle 11,30 ci sarà il taglio del nastro del nuovo appartamento e, a seguire, un aperitivo per festeggiare questo traguardo.
All’evento saranno invitati rappresentanti della Regione Marche, del Comune di Macerata e dell’Ambito territoriale n.15, partners significativi per la realizzazione del progetto.

Di Paola Olmi, riproduzione riservata©
Foto: Marco Carozza

 

Leave a Comment

Contattaci

Mandaci un messaggio, ti risponderemo al più presto.